stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di La Loggia
Stai navigando in : Aree tematiche > Cooperazioni Internazionali
Cooperazioni Internazionali
Terra Madre edizione 2008

Una bellissima esperienza. Ecco l'espressione che tutti i partecipanti all'edizione di Terra Madre di quest'anno hanno portato con se. Anche il Comune di La Loggia si è fatto promotore dell'iniziativa, ricercando tra i propri concittadini persone disponibili ad offrire ospitalità ai delegati provenienti dall'estero.

Sono stati ospitati 10 delegati provenienti dalla Repubblica dell'Azerbaijan, regione caucasica che si affaccia sul mar Caspio. Le attività dei delegati erano le più disparate: dall'allevatore di pecore, all'apicoltore, al produttore di mazone (latte acido utilizzato in cucina), al cuoco; un variegato mondo di profumi e prodotti diversi dai nostri.

Quattro famiglie loggesi hanno aperto le porte di casa loro e pur incontrando delle difficoltà nella comunicazione, le lingue parlate nell'Azerbaijan sono l'azero ed il russo che sono pressochè sconosciute da noi, con i delegati si è creato uno scambio di informazioni e notizie attraverso anche la proverbiale fantasia e gestualità italiana. 

Vi è stato anche un momento di incontro ufficiale con l'Amministrazione comunale che ha offerto una cena di benvenuto che si è conclusa, dopo numerosi brindisi e lo scambio di doni, con una serata danzante.



Documenti allegati:
Hanno scritto di noi


Link:


Terra Madre edizione 2010

Per la seconda volta le famiglie loggesi hanno aperto casa loro ed hanno ospitato i delegati di Terra Madre provenienti dal Kazakistan e dal Kirghizistan, due stati lontanissimi da noi ai confini con la Cina.
L'Amministrazione ha accolto gli ospiti con una festa di benvenuto ed una cena dove sono stato offerti i piatti tipici della nostra cucina regionale.
Nelle serate successive l'incontro si è ripetuto e le famiglie hanno organizzato collegialmente la cena per i propri ospiti per superare le difficoltà legate alla diversità linguistica.



Link:


Terra Madre edizione 2012

Da giovedì 25 a lunedì 29 ottobre si è svolta a Torino la 4^ edizione di "Terra Madre" in concomitanza con il Salone del gusto. Come per le edizioni scorse, alcune famiglie loggesi hanno dato la loro disponibilità ad ospitare i delegati.

Nell'edizione 2012 sono stati ospitati delegati provenienti dal Senegal e dallo Zimbabwe. Sono disponibili alcune immagini del saluto che l'amministrazione comunale ha rivolto ai delegati ed alle famiglie ospitanti.



Documenti allegati:
Galleria immagini


Terra Madre edizione 2014

Dal 23 al 27 ottobre si svolge a Torino Terra Madre in concomitanza con il Salone del Gusto, incontro mondiale delle comunità del cibo. In questa edizione i temi sono l'agricoltura famigliare e l'Arca del gusto per la salvaguardia della biodiversità del pianeta.
Come nelle edizioni precedenti, alcune famiglie loggesi sono state disponibili ad ospitare i delegati; quest'anno provengono dalle repubbliche Bielorussia e Tajikistan.
L'Amministrazione, aderendo all'iniziativa, si è fatta carico delle spese di trasporto dei delegati e dell'accoglienza.



Documenti allegati:
Galleria immagini


Link:


Terra Madre e Salone del Gusto edizione 2016

Che cos’è Terra Madre Salone del Gusto?
Terra Madre Salone del Gusto è il più importante evento internazionale dedicato alla cultura del cibo. Una grande manifestazione fatta di esperienze diverse: il Mercato, con espositori dai cinque continenti, i Laboratori del Gusto (il format originale creato oltre 20 anni fa da Slow Food per far conoscere al pubblico le grandi storie del cibo), i tanti appuntamenti dedicati alla ricchezza enogastronomica del mondo, i cibi di strada, l’Enoteca, le conferenze per ampliare i punti di vista sul mondo dell’alimentazione, i Forum delle comunità del cibo, i numerosi spazi d'incontro e molto altro, per voler bene alla terra e scegliere consapevolmente il futuro del cibo. 

Qual è il tema centrale di questa edizione?
Per questa edizione è stato scelto il tema “voler bene alla terra”: amare e custodire l’ambiente e il pianeta in cui viviamo deve essere un imperativo per tutti, e noi vogliamo metterlo in pratica riscoprendo il piacere di farlo insieme a produttori, educatori, chef, studiosi, contadini, comunità del cibo, cittadini e famiglie. Per questo durante l’evento ti daremo tante idee e spunti su cosa significhi “fare il contadino”, “fare il coproduttore” e “fare l’orto”, anche in città!

Quando e dove si svolge?
L’evento si svolge dal 22 al 26 settembre 2016 nel cuore di Torino e coinvolge i luoghi più belli della città: il Parco del Valentino, Piazza Castello, Palazzo Reale, Piazza San Carlo, Piazza Vittorio Veneto, i Murazzi del Po, il Teatro Carignano, la Mole Antonelliana, i numerosi musei cittadini, fino alle Residenze Reali nei dintorni della città, e altro ancora!

Alcune famiglie loggesi ospiteranno i delegati provenienti dalla Giordania.



Link:


Terra Madre e Salone del Gusto edizione 2018

Nel mese di settembre Torino ha ospitato uno degli eventi gastronomici più importanti d’Italia. Stiamo parlando di Terra Madre – Salone del Gusto 2018, giunto quest’anno alla sua 12esima edizione.

La manifestazione, organizzato da Slow Food insieme alla Regione Piemonte e alla Città di Torino, ha raccolto tanti appuntamenti tra cui degustazioni, conferenze e mostre in giro per la città.

L’evento “Terra Madre – Salone del Gusto 2018” si è svolta al Lingotto Fiere di Torino. Nelle passate edizioni gli appuntamenti del Salone del Gusto si sono svolti tra il Borgo Medievale, il Parco del Valentino, il Palazzo Reale di Torino e poi il Circolo del Lettori, la Reggia di Venaria ed il simbolo indiscusso di Torino, la Mole Antonelliana.
Oltre 1500 testate da 77 Paesi (compresa l’Italia) hanno raccontato luoghi, personaggi e contenuti della manifestazione con più di 2500 tra articoli, servizi radio e tv, lanci d’agenzia.

Un ringraziamento va ad alcune famiglie loggesi che hanno ospitato i delegati.




Link:


Progetto Amahoro

Missione istituzionale a Bururi (Burundi) 14-23 aprile 2011

Nella settimana 14-23 aprile 2011, nella Città di Bururi (Burundi), due volontari di Carignano, Marco Nicola e Marco Bauducco e due di La Loggia, il vice Sindaco Giuliano Venturi e Paolo Zorzit, funzionario del Comune, partecipano alla missione organizzata nell'ambito del progetto Amahoro III.

Le attività che realizzeranno i loggesi sono finalizzate ad accrescere le competenze interne all’amministrazione del Comune burundese, per aumentare la capacità dei suoi responsabili di gestire processi relativi all’anagrafe ed alla pianificazione territoriale, con evidente vantaggio per gli amministratori ma soprattutto per la popolazione. Supportare questo processo significa dare l’opportunità di esercitare un diritto, quello di essere cittadini e cittadine e di migliorare la vivibilità delle città e delle campagne.

I carignanesi saranno invece occupati nell’installazione di due impianti elettrici fotovoltaici nei centri di formazione e aggregazione giovanile di Bururi e di Rumonge, per poter fornire energia stabile e continuativa. La continua caduta dell’alimentazione elettrica rappresenta infatti un grande problema del Burundi, come in gran parte dei Paesi africani. Sarà, inoltre, ripristinata la linea aerea internet di comunicazione tra il centro di Bururi e il Vescovado tramite due antenne direzionali nuove in sostituzione di quelle danneggiate nel corso del 2010.


NOTIZIE DA BURURI

Sabato 16 aprile 2011 Giuliano Venturi, vicesindaco del Comune di La Loggia e rappresentante dei Comuni piemontesi del Progetto Amahoro III, e Paolo Zorzit, funzionario del Comune di La Loggia hanno incontrato la Governatrice della Provincia di Bururi, accompagnati da Mons. Leonidas, Vicario Generale della Diocesi di Bururi e da don Firmino, segretario e cancelliere della Diocesi di Bururi. 

Lunedi’ 18 e martedi’ 19 aprile Giuliano Venturi e Paolo Zorzit  hanno incontrato il sindaco di Bururi, i suoi collaboratori e parte del Consiglio Comunale  per entrare concretamente nel merito delle  reciproche competenze e dei bisogni, per quello  scambio di esperienze e conoscenze, sulle quali gli enti omologhi del progetto lavorano a distanza da mesi.

Martedì 20 aprile - Grande festa per il 46° anniversario di sacerdozio di sua Eccellenza il Vescovo di Bururi Mons Bacinoni. La delegazione loggese è stata invitata alla cerimonia a cui hanno partecipato, provenienti  da tutta la diocesi, oltre 80 tra sacerdoti e diaconi. Canti e danze al ritmo della musica etnica locale per una chiesa gremita in ogni posto disponibile. Al termine della messa i sacerdoti hanno potuto salutare personalmente il vescovo al banchetto organizzato per l’occasione terminato il quale anche il Vice sindaco Giuliano Venturi ha potuto ringraziare e salutare Mons. Bacinoni per la cordiale ospitalità e per quanto sta facendo per il progetto Amahoro, ed ha consegnato a Mons. Bacinoni un dono inviato dal Parroco di La Loggia Don Ruggero Marini a nome di tutta la comunità loggese che sta partecipando attivamente per sostenere il progetto per Makamnba.

Mercoledì 21 aprile - Kiryama. Durante l’intenso programma di appuntamenti che hanno visto impegnati Giuliano Venturi e Paolo Zorzit, non poteva mancare la visita alla fattoria di Kiryama. Accolti da una valida collaboratrice di Padre Emile, esperta agronoma, la delegazione loggese ha potuto verificare i progressi fatti nel campo delle coltivazioni agricole, della produzione di formaggi e dell’allevamento di bovini. Sono sta acquista 10 nuovi bovini per una maggior produzione di latte. Le coltivazioni di girasoli, peperoni, rape, pomodori e soia sono ormai una splendida realtà e le piante crescono belle e rigogliose. Ma la novità più importante, i nostri visitatori la scoprono nell’aprire la stanza delle "stagere": tutte piene di forme diverse di formaggio. E poichè le stagere non sono sufficienti c’è formaggio anche adagiato su travi di legno a terra.



Il saluto del vice sindaco Venturi  alla comunità burundese che l'ha accolto

Grazie perché nonostante l’enorme distanza che divide l’italia dal Burundi, ci fate sentire come fossimo a casa. E’ per noi un onore essere qui a Bururi e poter conoscere una realtà della quale  per molto tempo abbiamo sentito raccontare dai volontari e dalle persone che prima di noi hanno calcato questo territorio. Il Comune di La Loggia, piccolo Comune della Provincia sud di Torino collocato a Nord Italia, ha da subito accolto con grande entusiasmo l’invito rivolto dall’Ente promotore del progetto Amahoro ed è diventato partner seguendo da vicino gli sviluppi del progetto stesso. E di tale iniziativa si è fatta carico tutta la comunità di La Loggia con i suoi amministratori, i cittadini, il gruppo parrocchiale e la comunità religiosa. Tutti nel nome e nel segno di un progetto di cooperazione internazionale che fonda le sue radici sulla solidarietà, sull’uguaglianza, sulla possibilità per ciascuno di essere parte di questo mondo con le stesse possibilità e con la gioia di poterle esprimere. La nostra missione ha lo scopo di conoscere meglio la vostra realtà attraverso i racconti e trasmettervi le nostre esperienze della vita di tutti i giorni, impegnati nel lavoro, nell’amministrazione di un territorio, nella famiglia. Veniamo da molto lontano portando il messaggio dell’amicizia, quella vera, quella che ci permette di vivere senza frontiere lasciando spazio solo ai confini del cuore. Vi portiamo il messaggio della speranza e dell’amicizia di tutto un paese che ancora in questi giorni sta pensando a voi attraverso iniziative che si tradurranno in progetti di sviluppo futuro. Vi portiamo il messaggio della democrazia grazie alla quale ogni persona può esprimere liberamente la propria opinione. Vi portiamo il messaggio dell’unità, quella che l’Italia celebra quest’anno nella ricorrenza del 150° anniversario. Un’unità fortemente voluta da uomini e donne a testimonianza che con la volontà e l’impegno si ottiene tutto. Vi portiamo il messaggio della Costituzione ovvero il documento principale della nostra democrazia su cui si fonda la vita di ogni singolo cittadino italiano. E vi portiamo il messaggio della pace perché solo attraverso di essa è possibile costruire un futuro di speranza di gioia e di solidarietà per i nostri figli. Questo unisce i nostri due paesi, questo unisce le nostre due Nazioni che, per un curioso gioco del destino, condividono gli stessi colori della bandiera nazionale. Un legame che va oltre la nostra presenza qui, un legame che si rinnoverà ad ogni missione che partirà dall’Italia e che porterà con se la consapevolezza di ritrovare tanti amici in questa terra lontana. Insieme ce la faremo. Giuliano Venturi.
 



Progetto di accoglienza di bambini Bielorussi "Famiglie per la Bielorussia"

Patrocinato con delibera G.C. n. 65 del 13.6.2013 all'Associazione San Matteo Onlus di Nichelino
Documenti allegati:
Il progetto


Donazione scuolabus al Comune di Campotosto

Il Comune di La Loggia, le Associazioni locali ed i cittadini hanno attivato una raccolta fondi per donare uno scuolabus al Comune di Campotosto, gravemente danneggiato dal forte terremoto che ha devastato il centro Italia il 26 aprile 2016.
Sabato 6 maggio 2017 una delegazione di quattordici persone, che rappresentavano l'intera comunità di La Loggia, tra Associazioni locali ed il Sindaco Sergio Ingaramo, si è recata al Comune di Campotosto per la consegna ufficiale dello scuolabus.

Si ringrazia per la collaborazione le Associazioni locali e tutti i cittadini Loggesi che con la loro generosità hanno contribuito alla realizzazione del progetto. Un ringraziamento particolare all'Iveco Bus di Torino ed alla dott.ssa Tiziana Nasi che il loro interessamento hanno reso possibile la realizzazione dell'evento.



Documenti allegati:
Articolo di giornale de Il Mercoledì


   Aree Tematiche
Comune di La Loggia - Via L. Bistolfi, 47 - 10040 La Loggia (TO)
  Tel: 011.9627265   Fax: 011.9937798
  Codice Fiscale: 84500810019   Partita IVA: 02301970014
  P.E.C.: protocollo.laloggia@legalmail.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.